Latveria Design

80% dei “Recession Shoppers” vogliono compagnie dal “volto umano”

Quality and overall value, rather than price, are the driving forces behind consumer purchase decisions in the current economy, according to (pdf) a multi-country survey of shoppers by Euro RSCG Worldwide, which also found that recession consumers are putting a higher premium on customer service.

(read more at this link)

Qualità e valori complessivi piuttosto che il prezzo sono le ‘forze guida’ dietro alle decisioni di acquisto dei clienti nell’economia corrente, rivela una ricerca sugli acquirenti di Euro RSCG Worldwide (la più grande global agency misurata sul numero dei global account in accordo con quanto riportato nel rapporto del 2008: Advertising Age Global Marketers Report, Euro RSCG Worldwide ha 233 uffici nel mondo specializzati in pubblicità, area del digitale, servizi di marketing, PR e Corporate Communication) che ha anche rivelato che la recessione dei consumi sta imponendo un più alto servizio per i consumatori.

La ricerca quantitativa ha scoperto un aumento del 25% dei consumatori che hanno comperato in base alla qualità e non al prezzo rispetto a febbraio 2008.

Consumatori sempre più scettici pensano anche che i valori reali sono cose che bisogna scoprire da soli, con il 70% delle risposte che riportano di aver consumato scegliendo i ‘migliori valori’ per i loro acquisti.
La ricerca di Euro RSCG Worldwide indica che sempre di più i consumatori cercano on line o comperano fuori dagli orari di punta per trovare prodotti di qualità e servizi ad un miglior prezzo.

Customer Service More Important

Il Customer service sembra giocare un ruolo importante nell’economia corrente. In accordo con lo studio di RSCG, più dell’80% degli intervistati vogliono compagnie che presentano un volto umano.
Andando oltre al prezzo la maggioranza dei consumatori dichiara che un customer service eccellente (67%) e fiducia nella compagnia (58%) intervengono nei loro comportamenti d’acquisto mentre sempre meno consumatori enfatizzano l’importanza dell’impegno di una compagnia per conferire una ‘differenza’.

Le ricerche rivelano inoltre che i consumatori sono sempre più interessati in brands di ricerca e condividono informazioni e opinioni online. Il 78& degli intervistati pensa che Internet sia una parte molto importante dello shopping anche quando questo non avviene on line.

Non è sorprendente che il sondaggio riveli che 3 quarti dei consumatori si sentono ansiosi nell’economia corrente e che più del 50% crede che la crisi peggiorerà. Nel futuro si concentrerà una maggior titubanza nel consumo, con la pressione finanziaria costruita intorno al desiderio di avere denaro per andare in pensione, sostenere il maggior costo della vita,  ridurre i debiti e provvedere all’educazione dei figli.

“Al contrario di ciò che molti commercianti e rivenditori sembrano pensare non è tutta una questione di prezzo. I consumatori si informano per sentirsi brillanti nelle decisioni d’acquisto ed investono nei brands con cui hanno un rapporto di fiducia” dice Andrew Bennet co-CEO di Euro RSCG New York e global chief strategy officer of Euro RSCG Worldwide.

La chiave per i mercanti è passare attraverso l’ansietà, la titubanza dei consumatori e rassicurarli che stanno effettuando decisioni di acquisto intelligenti per loro stessi, per i loro familiari e per la comunità allargata.

La ricerca.
Lo studio sui Valori è basato su una indagine quantitativa di centinaia di consumatori in US, UK e Francia, un’analisi semiotica di codici di Marketing e rilievi etnografici sui comportamenti in area di vendita per scoprire codici emergenti e tracciati di tendenze su come i valori sono definiti ora ed in futuro.

(leggi il testo e consulta i diagrammi della ricerca a questo link)

English